Quasi 64 milioni di pagine viste in Settembre per wordpress.com

Le statistiche di wordpress.com sono davvero impressionanti.

Bel lavoro ragazzi!

] marcomkc [

September Wrap-up « WordPress.com
In September you guys created about 58k blogs, 61k users, switched themes 261k times, 1.3 million posts, 190k pages, 939k comments, 3.4k support requests, 254k file uploads, and around 63.7 million pageviews. (Not counting admin section, images, CSS, RSS feeds, etc.)

Nuovo tema: Pressrow « WordPress.com

Il team di WordPress.com ha deciso di ampliare la gamma dei temi a disposizione degli utenti.

Già ora possiamo goderci il nuovo Pressrow…

Guardate nella sezione Aspetto della vostra bacheca

] marcomkc [

New Theme: Pressrow « WordPress.com
Pressrow is a clean white theme with a really striking photo area on top. I’ve made it so the photo can be replaced with a custom header and of course the sidebar supports widgets.

Perchè WordPress è uno dei migliori strumenti web del momento (articolo in inglese)

WordPress è una applicazione web nata per la pubblicazione di blog.

Nonostante la sua giovane età raccoglie appassionati ormai da ogni parte del mondo e molti addetti ai lavori la considerano il miglior prodotto sul mercato.

Il miglior prodotto al miglior prezzo visto che nella miglior tradizione del software libero è possibile scaricarlo e provarlo gratuitamente. La principale caratteristica di questo strumento di autopubblicazione web però non è la sua economicità ma un mix di fattori che lo rendono unico e che trovate ben riassunti in questo articolo.

Ecco infatti cosa ne pensa Medialoper, una pubblicazione dedicata a rendere i mezzi digitali sicuri per tutti i consumatori.

] marcomkc [

Fonte: http://www.medialoper.com/columns/thats-what-i-like/thats-what-i-like-wordpress/

Friday August 25, 2006

That’s What I Like: WordPress

WordPressI
started publishing content on the web sometime after Tim Berners-Lee
invented HTML and just before Marc Andreessen created Netscape. Over
the years I’ve worked with a lot of different web publishing tools.
Most of those publishing tools suck.

WordPress doesn’t suck. In fact, WordPress doesn’t even make me
swear. That’s the highest compliment I can give any piece of software.

WordPress democratizes the process of publishing on the Web. That makes it a Long Tail enabler.

I’ve lost track of the number of website’s I’ve published with
WordPress. It’s such a flexible tool that it’s become my first choice,
even for simple prototypes. Part of the reason is that WordPress is so
simple to install and maintain that I know I won’t ever regret using
it. Then again, I also know that WordPress is sufficiently flexible
that I can make it do almost anything I need it to.

True, it’s not a good fit for more traditional websites that require
a deep hierarchy of information. That’s OK. When I need a tool to
manage that type of website there are plenty that I can choose from.
Unfortunately, most of them suck.

Here are a few things I REALLY like about WordPress:

  • It’s simple enough for a beginner, yet robust enough for a power user.
  • It has an extremely flexible templating system that puts some larger content management systems to shame.
  • The WordPress community is immense, creative, helpful, and friendly.
  • There are a huge number of community-created themes available. Many
    are extremely professional. It’s actually difficult to make WordPress
    look bad. Surprisingly, that can occasionally be a disadvantage.
  • WordPress has plug-ins galore. If WordPress doesn’t do something
    you want it to out of the box, there’s a good chance someone has
    created a plug-in to solve your problem.
  • Akismet is shaping up to be the ultimate blog spam killer. As a result, we can all go back to having conversations on our blogs.

If you’re curious to try WordPress out, you can setup a free account on WordPress.com. If you’ve got your own server you can download the source code from WordPress.org. Don’t worry, installation won’t kill you. The legendary 5 minute install is the real deal.

The whole Medialoper team owes a debt of gratitude to Matt Mullenweg and the rest of the WordPress team for creating and maintaining a great publishing tool.

So Thanks!

Technorati Tags: , ,

Blogged with Flock

Tipologie di Blog

Il blog è un nuovo modo di comunicare attraverso internet.

Un blog non è un sito perchè, generalmente l’aspetto grafico ed i contenuti sono meno “pensati” del tradizionale modo di fare comunicazione in internet.

Nel blog si preferisce l’immediatezza, le riflessioni a caldo. Un blog può sempre commentarne un altro intrecciandosi con il meccanismo del trackback.

Tutto in una dimensione comunitaria che era sicuramente impensabile prima della nascita delle piattaforme di gestione di contenuti che ci sono ora. I CMS permettono a tutti di pubblicare il proprio diario, il proprio libro o qualsiasi altra informazione, anche multimediale, desiderano

Ma quanti tipi di blog ci sono nella blogosfera?

Ci viene in aiuto wikipedia con questa prima classificazione

Tra le tipologie più diffuse troviamo:

  • blog personale – Come già accennato, è la categoria più
    diffusa. L’autore vi scrive le sue esperienze di ogni giorno, poesie,
    racconti, desideri (più o meno proibiti), disagi e proteste. Il
    contributo dei lettori nei commenti è in genere molto apprezzato e dà
    vita a discussioni molto personali (ma anche a flame).
    Questo tipo di blog è usato spesso da studenti di scuola superiore o
    universitari, con un gran numero di collegamenti incrociati tra un blog
    e l’altro.
  • blog di attualità – Molti giornalisti utilizzano i blog per
    dare voce alle proprie opinioni su argomenti d’attualità o fatti di
    cronaca, o più semplicemente per esprimere la propria opinione su
    questioni che non trovano quotidianamente spazio fra le pagine dei
    giornali per i quali scrivono. Altre persone utilizzano il blog per
    commentare notizie lette su giornali o siti internet (ad esempio Wittgenstein).
  • blog tematico – Ogni essere umano ha un hobby o una passione. Spesso questo tipo di blog (ad esempio: Bassoatesino) diventa un punto d’incontro per persone con interessi in comune.
  • blog directory – Una delle caratteristiche peculiari dei
    blog è la gran quantità di link. Alcuni blog si specializzano nella
    raccolta di link su un argomento particolare. Anche alcuni siti di news
    possono rientrare in questa categoria, come Slashdot o BlogItalia: la directory che indicizza e aggrega i migliori blog in lingua italiana.
  • photoblog – Sono blog su cui vengono pubblicate foto invece che testi (ad esempio www.buba.it).
  • blog vetrina – Alcuni blog fungono da “vetrina” per le opere
    degli autori, come vignette, fumetti, video amatoriali o altri temi
    particolari.
  • blog politico – Vista l’estrema facilità con la quale è
    possibile pubblicare contenuti attraverso un blog, diversi politici lo
    stanno utilizzando come interfaccia di comunicazione con i cittadini,
    per esporre i problemi e condividere le soluzioni, principalmente a
    livello locale. (ad esempio Un’altra Forlì, …Per Carpi, Luca Conti per Senigallia).
  • urban blog – Blog riferiti ad una entità territoriale
    definita (una città, un paese, un quartiere) e che utilizzano la
    tecnica del passaparola digitale per compiti di socializzazione diretta
    e indiretta anche con l’utilizzo di immagini e video riferiti alla
    comunità. Interessante l’utilizzo di mappe e di sistemi di social
    bookmariking per aumentare il livello di condivisione e di
    collaborazione. La teoria è sintetizzata dal materiale didattico
    diffuso nel 2004 da Andrea Toso ( Axell) e dalla comunità degli urban blogger italiani in Cosa è un urban blog?. Un esempio italiano di urban blog di quartiere è SanPablog, che racconta dal 2005 il territorio del quartiere Borgo San Paolo (Torino).
  • watch blog – Blog in cui vengono criticati quelli che
    l’autore considera errori in notiziari on-line, siti web o altri blog
    (uno dei primi e più popolari esempi di questo tipo di blog è AndrewSullivan.com,
    il blog personale dello scrittore e giornalista anglo-americano che
    vanta (a cavallo tra 2002 e 2003) più di 250.000 visitatori al mese).
  • m-blog – Blog utilizzati per pubblicizzare le proprie scoperte musicali e renderne gli altri partecipi attraverso la pubblicazione di mp3 (da qui il prefisso) o file audio dei più disparati formati (in Italia uno dei più attivi è Winnicott, mentre largehearted boy è uno dei più famosi al mondo).
  • vlog o video blog – Si tratta di un blog che utilizza
    filmati come contenuto principale, spesso accompagnato da testi e
    immagini. Il vlog è una forma di distribuzione di contenuti audiovideo.
    I vlog sono utilizzati da blogger, artisti e registi. Per maggiori info
    vedi ad es. Videoblogging
  • Audio Blog e podcasting – Si tratta di blog audio pubblicati attraverso il Podcasting.
    La peculiarità di questo tipo di blog è la possibilità di scaricare
    automaticamente sia sul proprio computer che sui lettori mp3 portatili
    come l’ipod gli aggiornamenti attraverso i feed RSS con gli audio incapsulati.
  • wikiblog – chiamato anche Bliki è un blog a cui vengono aggiunte le funzionalità di wiki.
  • nanopublishing – blog monotematico, dal contenuto leggero e scritto a più mani.

E tu, cosa aspetti nell’aprire il tuo blog?

Magari su piattaforma WordPress.

] mkc [

Blogged with Flock

WordPress.com compie un anno

Il sito che ospita questo e tanti altri miei blog compie un anno.

Sentiamo dalle parole del suo creatore quali sono state le evoluzioni di questa idea geniale…

] marcomkc [

Fonte: http://wordpress.com/blog/2006/08/17/forgotten-birthday/


Forgotten Birthday — Matt

Somehowin the rush of all the development that’s been going on lately weforgot the birthday of our favorite baby, WordPress.com.

However Lorelle remembered and wrote a great post. It seems fitting that our birthday post should come from one of our bloggers!

I don’t think I can add a whole lot on top of her post, so here’s some Automattic and WordPress.com trivia:

  • Donncha was the first employee
  • I had never met him when I hired him
  • The main blog has a registration date of 2006-07-20, about a month after Donncha started
  • Some early testing of MU was done at wordpad.org
  • Andy was the second employee, starting August 28th (ish)
  • The first server that ran WordPress.com cost $82 a month
  • We still have that server around, it hosts webstandards.org and themes.wordpress.net
  • When we launched it was invite-only, we got a few thousand people through that system
  • The early days were rough, some pretty major bugs and downtime
  • WordPress.com opened to the public in December 2005
  • But we got virtually no signups until January, I don’t remember why

Now for some stats! Don’t forget to compare these numbers from those about 3 months ago.

In the last 10 days, WordPress.com users have…

  • Created 18,329 blogs
  • Added 63,198 static pages
  • Tagged 231,267 tags on posts
  • Gotten 501,111 comments
  • Written 416,602 posts
  • Had 16,621,767 pageviews!

technorati tags:, , ,

Blogged with Flock